loading...

Il segno dei tempi

In onda ogni venerdì sera alle 20:30 su 50 Canale

 

Politica, economia, lavoro. Ce ne occupiamo ogni settimana, di venerdì, con “Il Segno dei Tempi”. Ospiti in studio, collegamenti e reportage dalla Toscana.

Il format

Si tratta di un format classico e ben collaudato che punta tutto sul confronto in studio tra ospiti sempre qualificati. Il ritmo viene scandito dai contributi rvm e dai numerosi collegamenti in diretta tv da tutta la Toscana.

Una squadra vincente perchè in movimento

Il progetto è frutto del lavoro settimanale della redazione giornalistica di 50 canale.

Sono i redattori a studiare gli argomenti e a progettare poi la confezione dei servizi.

Il processo di creazione dei contenuti coinvolge la redazione centrale come del resto i colleghi che lavorano per le frequenze della Versilia (673 del digitale terrestre) e dell'empolese valdelsa (615 del digitale terrestre).

Le fasi del brain-storming e dello studio del caso sono cruciali per noi ma siamo anche consapevoli dell'importanza di raggiungere fisicamente i luoghi e di parlare con le persone.

Saranno le immagini di quei luoghi e le voci di quelle persone a raccontare una storia

Gli obiettivi del progetto e l'effetto farfalla

Perchè ci si interroga sulle probabilita' che il battito d'ali di una farfalla possa generare un uragano dalla parte opposta del mondo e invece consideriamo una regione di meno di 4 milioni di persone una costellazione di campanili autonomi ed impermeabili l'uno nei confronti dell'altro?

Noi abbiamo un sogno: vorremmo parlare di Toscana costiera ai toscani dell'entroterra e viceversa. Perchè?

Perchè pensiamo ad un territorio regionale certamente non omogeneo ma di fatto molto più in reciproca relazione di quanto non ci si possa aspettare. La nostra è ormai una società (globale e locale) interconnessa e addirittura interdipendente.

Dal nostro lavoro quotidiano emerge infatti il profilo di un cittadino toscano che si muove spesso all'interno di diverse città. Succede per molte ragioni, vuoi per lavoro, vuoi per motivi di famiglia oppure per semplice necessità legata ad altri interessi ad esempio sportivi, culturali o anche di servizio volontario alla comunità.

E' giusto che quel cittadino possa avere informazioni che lo aiutino a percepire in maniera lucida questa interconnessione tra territori. E pensiamo che sia doveroso per l'Informazione riflettere su quelle relazioni per sottolinearne, quando c'è, il carattere di interdipendenza.

Forse è questo, in realtà, “Il Segno dei Tempi”.

Video promo